Un bene culturale da comunicare e promuovere


Un patrimonio culturale da comunicare promuovere.

Patrimonio UNESCO dal 2003, compreso nella rete dei Sacri Monti del Piemonte e Lombardia, il Sacro Monte di Belmonte domina il territorio canavesano. E' situato all'inizio della valle dell'Orco che da Cuorgnè (TO) prosegue a lungo fino a Ceresole Reale, alle pendici del Monte Rosa. La sua storia è antichissima e le tracce dei primi insediamenti umani risalgono alla preistoria, con segni evidenti di insediamenti romani e longobardi. In epoca medioevale Belmonte diventa punto di riferimento devozionale e, leggenda vuole, che sia lo stesso Re Arduino a commissionare la nascita del Santuario. Il Sacro Monte arriverà più tardi, a fine '600 sulla scia del progetto più ampio, avviato a Varallo Sesia, dei Sacri Monti.

Meta di devozione popolare e importante parco naturalistico, il Sacro Monte di Belmonte è tuttora nel cuore dei canavesani e di un regista teatrale che accetta la sfida di trasformarlo per tre serate in teatro di un’interpretazione artistica contemporanea. Claudio Montagna firma i NOTTURNI AL SACRO MONTE, performance itinerante di teatro, danza contemporanea, pittura, artigianato, scultura, canto, musica e arti circensi e un’esperienza “immersiva” nell’unicità della forma narrativa e artisca dei Sacri Monti.

L'evento NOTTURNI AL SACRO MONTE va in scena l'1-2-3 luglio 2017 ed è il punto di arrivo di un progetto avviato da Teatro e Società e dall'Ente di Gestione dei Sacri Monti del Piemonte, con il sostengo della Compagnia di San Paolo, per rafforzare il legame e la conoscenza di Bemonte ma anche per creare un laboratorio artistico capace di produrre e dar vita alla rappresentazione. Per tre serate le emozioni di uno spettacolo sotto le stelle, o sotto le fronde, hanno invitato a riconquistare lo spirito del Sacro Monte o, meglio, dei sacri monti: "luoghi in cui si viaggia verso altre terre, lontane oppure così vicine da farsi terre dello spirito".

Più di 1.200 spettatori, come viandanti, hanno camminato nel buio illuminato da rappresentazioni, arte, e racconti ispirati al significato del Sacro Monte, luogo di elevazione e riflessione, epercorso devozionale, insieme di metafore dell’esistenza umana.

LA COMUNICAZIONE DEL PROGETTO "Belmonte, un Sacro Monte aperto al mondo"

Dall'ideazione di logo e immagine coordianta, alla promozione e ufficio stampa, al concorso fotografico, la comunicazione del progetto ha richesto un'attività costante e alcune riflessioni sulla valorizzazione di un bene culturale "denso"di valori, di opportunità.