Ecco come cambia Facebook

Amici più vicini: il nuovo algoritmo di Facebook

facebookLa notizia è di questi giorni, l’annunciata modifica dell’algoritmo Facebook (non la prima e probabilmente neppure l’ultima) è arrivata.

Vuol dire che cambiano pesi e misure nella gestione del news feed, cioè della schermata che ci compare in bacheca.

La principale novità si delinea con un "ritorno alle origini": il nuovo algoritmo di facebook favorisce, infatti, amici e familiari, cioè le persone con le quali si hanno più contatti, con l’obiettivo di proporci i contenuti per noi più interessanti, meno spazio, invece è dato a pagine e gruppi. La scelta aziendale è voluta per migliorare l’esperienza nel social network e ridurre la popolarità di articoli dai titoli sensazionali che acchiappano click e conquistano l’attenzione di molti lettori, spesso poi delusi dai contenuti di scarso valore, e che in più sono premiati dall’algoritmo per il gran numero di interazioni di cui godono. 

Proprio per combattere il fenomeno del “clickbaiting” e riuscire a fornire un’informazione sempre più personalizzata e su misura, facebook focalizza l’attenzione sul tempo di permanenza dell’utente su un post e sul tempo di intercorrenza tra il click al link esterno e il ritorno alla homepage del social network.
Il nuovo algoritmo, quindi, classifica la visibilità dei contenuti nella bacheca sulla base del tempo speso per la lettura o la visione di un post, indipendentemente dal fatto che l’articolo sia stato aperto o meno, premiando gli articoli in grado di superare il minuto di attenzione da parte dell’utente. 
Gli utenti apprezzano anche, stando alle statistiche del social, la varietà dei contenuti, e in tal senso il nuovo algoritmo prevede una riduzione di post provenienti dalla stessa fonte in un breve arco temporale.
Meno bene va per le pagine e i gruppi che vedono un ulteriore significativo calo di visualizzazioni e clic, dopo quello dello scorso aprile quando un altro cambio di algoritmo aveva inciso sulla presenza delle pagine in home. Nonostante le rassicurazioni di Facebook, che esclude cambiamenti significativi, gli effetti sono già evidenti a tutti gli utenti. 

Come gestire le pagine aziendali?

Prima di tutto è importante non ignorare l’importanza di Facebook per le aziende nell'ambito di una strategia di social media marketing e più in generale di web marketing. Facebook offre la possibilità di targettizzare in modo innovativo le strategie promozionali e permette nuove modalità di relazione con i pubblici, non sostituibili da altri strumenti on line.
Il consiglio è quello di evitare molti aggiornamenti in breve tempo e di non abusare di cosiddetti “specchietti per le allodole", articoli che potrebbero penalizzare ulteriormente la visualizzazione della pagina.
Inoltre, è opportuno pianificare meglio e con professionalità le azioni che si possono avviare on line, integrando al meglio il mix di azioni con altri social e con i contenuti stessi del sito, per arginare le conseguenze del calo di visite e non accrescere il peso per gli investimenti.